Avete mai sentito parlare di “Yellow wave”?

La yellow wave e’ una concatenazione di eventi positivi, che ci può accompagnare nel corso delle nostre giornate.

Ma come si produce? Qual’è il segreto di questa luminosa ricetta?

Facciamo un passo indietro: chi di noi e’ consapevole della “nube nera fantozziana” (o meglio detta “black wave“) che noi stessi produciamo e che ci avvolge nelle nostre giornate?

L’incessante “lamento” che spesso ci accompagna nella quotidianità è un ingrediente fondamentale per la ricetta della black wave: ci affatica, disperde le nostre energie e contamina l’aria che ci circonda, proprio come una nube che ci avvolge, sempre più ampia e densa man mano che scorrono le ore della giornata.

La nube nera è capace di contaminare le persone che sfiora, le situazioni che incontra, gli eventi cui si affaccia…ed è subito tempesta! Si “autonutre” in un circolo vizioso che ha avuto la sua origine proprio nella nostra persona e che continua a ritornarci indietro come un “boomerang”.

Spezzare questa asfissiante catena, che toglie ossigeno alla nostra persona e alle persone che incontriamo sul nostro cammino può essere semplice: basta un piccolo gesto ogni mattina, basta un sorriso donato ad uno sconosciuto che incrociamo sul marciapiede mentre ci dirigiamo di fretta alla macchina per andare al lavoro; basta un saluto “sentito” al collega con cui condividiamo l’ufficio…Basta un momento di “presenza nel qui e ora”, un piccolo spazio che possiamo ritagliare al marasma dei lamenti, all’inesorabilità dei rimuginii in cui incappa la nostra mente e che non ci permettono di “esserci”, di accorgerci del potere che abbiamo nel produrre intorno a noi un’energia positiva che illuminerebbe cio’che ci sta intorno. La catena che si produce nella yellow wave ha un andamento a spirale, continua perciò a tornarci indietro, oltre ad amplificarsi nel mondo circostante!

Siamo noi a scegliere il “colore” del nostro cielo.

Se gli eventi della nostra giornata sono stati oggettivamente “neri”, noi abbiamo il potere di non alimentare quel buio, che si amplificherebbe e si incancrenirebbe attraverso il lamento, attraverso il nervosismo o attraverso un comportamento “agonistico”; abbiamo il potere di combatterlo attraverso piccoli gesti quotidiani di colore “giallo“, giallo come il sole!

Non vi è dubbio alcuno che si amplifichera’ l’energia positiva che ci circonda, aumentando la probabilità che le persone siano più gentili con noi, più disposte ad aiutarci o più inclini a favorirci occasioni luminose.

Non avete idea del potere che contenete dentro di voi! Non avete idea del potere che detiene un’ onda gialla: ciascuna “goccia gialla” contribuirà a costruire l’oceano della positività, che produrrà a catena altrettanta positività …una vera e propria onda anomala di luce!

Quindi ricordate: un vostro piccolissimo gesto “giallo” può trasformarsi in un grandissimo nucleo solare, che carbura luce e positività.

Siete i responsabili del colore del vostro cielo, gli artefici del vostro destino. Non “subite” il buio: scegliete di creare la luce! Non crogiolatevi nella “comfort zone” dei lamenti passivi, ma attivatevi per modificare il corso del vostro destino.

Il vero coraggio sta nell’ accettare ciò che non si può cambiare e cambiare ciò che si può cambiare.

Monica Crivelli