Conosciamo molto presto il piacere di giocare, da quando siamo piccoli  il gioco rappresenta anche un modo per apprendere ed affinare le nostre abilità e capacità di coordinamento psico-motorio, oltre ad interagire con l’altro quando il giocare diventa sociale.

E da grandi spesso ci dimentichiamo che il giocare può sempre fare parte della nostra vita…non parlo dello sport o dei giochi di squadra che sono attività altrettanto piacevoli e salutari, ma di quel sottile piacere e gioia che si prova nel giocare con la persona amata.

Nella sessualità, che comprende una funzione ludica oltre a quella procreativa e relazionale, ci ricordiamo di giocare con il nostro partner?

Di creare quell’atmosfera leggera e giocosa che può iniziare anche da una cenetta casalinga per continuare sul divano o sotto le lenzuola?

Di quel lasciarsi andare e vivere pienamente l’istante come sapevamo fare da bambini, essere aperti al sorriso e divertirsi per una semplice battuta un po’ allusiva o per una proposta inaspettata e intrigante del partner?

Oppure di liberare la nostra creatività sorprendendo l’altro con un comportamento insolito che contrasta con la nostra “adultità” quotidiana?

Certo esistono le nostre preoccupazioni, responsabilità, impegni e fatiche, ma se non dimentichiamo di potere ancora giocare, sicuramente un po’ di leggerezza ed una ricarica di energia potranno rendere più piacevole non solo il nostro rapporto di coppia ma anche la nostra vita.

Dott.sa Viviana Bosio

Psicologa, Psicoterapeuta, Specialista in Sessuologia